Estetica Olistica

Un estetista per amica
Con l’estetista ci confidiamo. Parliamo di noi, dei nostri problemi. Cosi, spesso, nel corso di una seduta, ci rendiamo conto delle nostre paure, delle nostre ansie… della nostra difficoltà a star bene con noi stesse. L’insicurezza e la mancanza di autostima si riflettono inevitabilmente sul corpo. Affiorano sulla nostra pelle, con problemi cutanei come l’acne, gli eczemi, la cellulite. Ecco perché un trattamento estetico veramente efficace deve andare oltre la cura sintomatica degli inestetismi più comuni. Deve prendersi cura di noi in tutto e per tutto, da dentro a fuori.

La pelle parla di noi

Un trattamento personalizzato è già una buona garanzia di successo. Occorre valutare le condizioni singole della cliente, con la massima attenzione.
L’estetista olistica sa riconoscere il linguaggio della pelle, applicando un approccio fondamentale per ottenere una guarigione profonda e definitiva. Ogni malattia, ogni inestetismo parlano di noi, mettono alla luce un aspetto nascosto e, spesso, irrisolto, della nostra personalità. Ciascun problema estetico è diverso dagli altri. Racchiude un messaggio simbolico. Riuscire a decodificarlo è il compito dell’estetista olistica. Ed è la chiave di un trattamento veramente riuscito.

IL deep-mind contro l’ansia, la cura della mente profonda.
L’ansia, la depressione, la paura dipendono in gran parte dal nostro atteggiamento mentale. Spesso abbiamo la tendenza a programmare troppo, ad usare in misura eccessiva la nostra parte razionale, per tenere il passo con gli impegni di ogni giorno. Ma, cosi facendo, ci allontaniamo dalla nostra vera intelligenza, l’intelligenza vitale che ci abita da sempre. Possiamo colloquiare con questa “mente profonda”, imparando ad ascoltare il nostro corpo, a rilassarlo, a liberarci dalla tensione. La tecnica del deep-mind, messa a punto dall’èquipe dell’Istituto Riza dopo vent’anni di esperienza, può guidarci a ritrovare il nostro stato originario di benessere e relax, trasformando una piacevole seduta dall’estetista olistica in un evento profondamente rigenerante.

I fiori di Bach, amici per la pelle.
1. Nei fiori è contenuto un principio di salute e
bellezza importante per la nostra pelle. Secondo il sistema terapeutico del dottor Edward Bach, medico inglese e profondo conoscitore delle virtù curative dei fiori, le piante possiedono la capacità di attivare emozioni profonde e positive. Bisogna utilizzarle con sapienza. Risveglieranno proprio quelle emozioni che fanno da antidoto alle difficoltà e ai problemi che portiamo impressi sulla pelle.
2. Sulla scia di un profumo antico.
Gli spazi più antichi e profondi della nostra personalità vivono nelle parti più arcaiche del nostro cervello. Scegliere un profumo, assaporandone le note a occhi chiusi e al buio, è la via maestra per entrare in contatto con quegli spazi, che custodiscono la nostra vera natura.
In sintonia con il profumo, verranno attivati ricordi lontani, che con il profumo e la pelle conoscono un rapporto inscindibile.

3. Pelle e fitoterapia.
Depurative, drenanti, purificanti, le erbe sono un mondo pieno di fascino e di risorse preziose per la nostra salute. Possiamo utilizzarle al meglio anche per la bellezza della pelle, del viso e del corpo. Scopriremo che usufruire dei benefici principi attivi naturali è anche un modo efficace per ritrovare le nostre radici, quegli elementi che ci legano alla terra. Non è necessario modificare le nostre abitudini. Basta ritagliarci un piccolo spazio ogni giorno per prenderci cura di noi stessi, in un modo radicalmente nuovo e profondamente naturale.

Il massaggio dell’anima
1.Il massaggio a mente vuota.
Un massaggio veramente efficace deve portare in superficie sensazioni normalmente sopite. La tecnica, che si affida alle abili mani dell’estetista olistica, è costituita da leggerissimi tocchi del corpo della cliente, e punta a riattivare i centri vitali dell’organismo. E, in più, il ricorso a tecniche immaginative consente di mettere sullo sfondo la mente, con tutte le tensioni e preoccupazioni che l’attività razionale produce. Solo cosi è possibile potenziare l’effetto rigenerante del massaggio.
2.La meditazione corporea combatte la stanchezza.
Attraverso piccoli esercizi ginnici e di massaggio è possibile attivare stati di coscienza depositati nel corpo
e normalmente non utilizzati. La cliente è invitata a scegliere il suo animale preferito, sul piano immaginativo e della mimesi corporea. In questo modo, si scoprono nuovi canali di comunicazione, che attivano il nostro mondo istintivo, spesso soffocato dalla cultura razionale.
3.Ritrovare il piacere del corpo.
Molte persone vivono il proprio corpo in maniera conflittuale. Questo porta, quasi inevitabilmente, a problemi nell’ambito della sfera sessuale. Possiamo risolvere queste difficoltà ricorrendo a tecniche mirate che, attraverso una più efficace comunicazione con l’altro e un’immaginazione più libera e vitale, ci insegneranno a lasciarci vivere dal piacere.

La dieta psicosomatica
La maggior parte degli interventi richiesti all’estetista ha come obiettivo la riduzione del peso. Ma nel mondo delle diete qualsiasi ogni discorso verte sulle calorie, sulle quantità, non sulla trasformazione dell’individuo. Per questo molte diete falliscono: alla prima difficoltà si ricorre normalmente al cibo e l’ingrassamento è inevitabile.

Bisogna partire da lontano…..Non serve concepire il dimagrimento come una semplice e meccanica perdita di peso. In realtà, si tratta di un percorso simbolico che ci conduce verso la forma corporea in cui ritroviamo la nostra identità più vera. L’estetica olistica conosce la via per raggiungere questo obbiettivo. Tramite tecniche ed esercizi specifici, ogni singolo trattamento o massaggio ci aiuta a ritrovare le regole della nostra “magrezza originaria”, quella forma fisica innata che è inscritta dentro di noi e che si tratta solo di far riemergere. In particolare, nel corso della seduta, la cliente potrà apprendere:
il massaggio dei punti antifame
le posizioni psicocorporee contro la fame
l’automassaggio dietetico
le tecniche immaginative contro il desiderio di cibo.
Sono tecniche semplici che, una volta apprese, possono essere ripetute con profitto a casa, a sostegno di una dieta definitivamente efficace.

Il linguaggio dei gesti.
In ogni nostro comportamento è nascosto il linguaggio della psiche. Ogni nostro gesto, così come la mimica e l’aspetto morfologico stesso del nostro volto, rivela il modo in cui viviamo le nostre emozioni, reprimendole o soffocandole, tracciando la strada per comprendere come si manifestino e si cronicizzino problemi estetici come cellulite, rughe, smagliature. La nostra estetista conosce gli esercizi di bioenergetica più adatti a ritrovare un rapporto naturale ed armonico con il nostro corpo, per eliminare o attenuare gradualmente e in maniera corretta i piccoli problemi estetici più comuni.

Curarsi coi colori.
Non tutti sanno che il “doppio mento” nasconde una sacca di debolezza. Le occhiaie sono il simbolo delle lacrime non versate e le rughe intorno alla bocca rappresentano un’aggressività trattenuta troppo a lungo. Questo equivale a dire che le emozioni e le energie si depositano sul viso, cambiandone l’aspetto. Anche il viso ha un suo linguaggio. Applicarvi i colori giusti può stimolare le correnti energetiche bloccate, donando al volto e al corpo intero una nuova vitalità.